23 luglio 1957-2017 – Ricordo di Lampedusa a 60 anni dalla morte

Sto caricando la mappa ....

Data / Ora
Date(s) - 23/07/2017
19:00 - 21:00

Luogo
Tempietto della musica

Categorie


Sessant’anni fa il 23 luglio 1957 moriva Giuseppe Tomasi di Lampedusa. Moriva così nello stesso mese in cui aveva immaginato la morte del  suo eroe nella parte settima del Gattopardo. Ancora un rispecchiamento, certo inconsapevole, ma che ha quasi sapore di premonizione. Eccolo dunque l’ultimo luglio apocalittico della sua vita come lui se l’era immaginato: nella sua ultima casa, davanti al mare di Palermo, solo, pur nella cerchia dei suoi cari, naufrago della vita, sotto il sole di luglio.

Alle mura delle Cattive, dove si affacciano l’ultima residenza dello scrittore e l’ex albergo Trinacria, in cui è ambientata la morte del Principe di Salina, ricorderemo Lampedusa, i suoi ultimi anni, la morte dell’uomo, la nascita dello scrittore. Rievocheremo l’episodio della morte del Principe e leggeremo infine dal Gattopardo quei passi di struggente bellezza con cui Lampedusa ci fa partecipi del morire del suo eroe.

Questa volta però, diversamente che nelle nostre passeggiate letterarie, non finirà qui, ma ci sarà un seguito molto speciale. Nella casa che fu di Giuseppe Tomasi, saremo infatti attesi dai Duchi di Palma Nicoletta Polo e Gioacchino Lanza Tomasi, figlio adottivo ed erede dello scrittore, e anche modello affettivo di Tancredi nel Gattopardo. La padrona di casa ci guiderà alla scoperta della nobile dimora, ricca di bellissimi ambienti, opere d’arte, e tante memorie, mentre il prof. Lanza Tomasi  ci parlerà dei suoi ricordi di Lampedusa.

Non mancherà un gustoso rinfresco, perché Donna Nicoletta, come Donna Margherita dei Ponteleone,”sa far bene le cose”.

_________________________________________________________________
* Per informazioni e prenotazioni scrivere a: sicilia.letteraria@gmail.com entro il 17.07.2017 o chiamare il 3276844052

Bookings

€32,00